Dopo il Mondiale per Club vinto  lo scorso 2 dicembre, il Club gialloblù in Turchia conquista anche la 2019 CEV Cup, unico trofeo che ancora mancava nella bacheca del Club.

La conquista del trofeo continentale, secondo per importanza solo alla Champions League, consente alla Trentino Itas di tornare ad iscrivere il proprio nome negli albi d’oro delle Coppe Europee a distanza di otto anni dall’ultima volta e di festeggiare il diciottesimo titolo assoluto, il secondo di questa stagione.

La squadra di Lorenzetti a Istanbul ha completato l’opera già ottimamente avviata una settimana fa a Trento, assicurandosi anche la gara di ritorno della Finale in casa del Galatasaray per 3-2. Dopo due set di sofferenza, in cui i padroni di casa avevano messo alle corde gli iridati, la certezza di aver vinto il doppio confronto è arrivata in rimonta grazie alla perentoria vittoria nella terza e quarta frazione e al tie break.

"L'esperienza della finale persa a Tours nel 2017 credo che ci sia stata molto utile nel momento più difficile della partita di oggi - ha commentato al termine della finale Angelo Lorenzetti -  In quell'occasione ci eravamo disuniti di fronte alle difficoltà, stavolta invece siamo riusciti a reagire da gruppo vero, tenendo anche conto che nei primi due set ci avevamo messo del nostro per andare sotto in quella maniera, non sfruttando diverse occasioni di break point. Questa vittoria è importante per tanti aspetti; certo, non si tratta della Champions League ma negli ultimi anni non è mai stato semplice ottenere questo trofeo e ce lo teniamo stretto".