I nuovi completi del Queens Park Rangers sono stati svelati ai tifosi e alla stampa e sono già disponibili per la vendita presso lo store del Club e quella on-line.   L’esclusivo design per questa stagione 2018-2019 è stato studiato attraverso una stretta collaborazione tra QPR ed Erreà Sport. Nella prima divisa la classicità si abbina a un importante tocco di novità. Le ampie righe orizzontali bianche e blu sono nel pieno segno della tradizione ma sono innovate da un inedito tocco di colore che vivacizza la maglia. Il rosso fa, infatti, il suo ingresso, in una sottile riga che segue l‘andamento delle spalle e nel triplice bordo blu bianco e rosso che caratterizza il collo e le maniche. Molto grintosa e “cool” la banda con i loghi Erreà che distingue proprio le spalle e le maniche. L’altra vera particolarità è che l’ampia riga orizzontale blu non si presenta uniforme ma caratterizzata sottili e piccole righe che movimentano sensibilmente il disegno.   La divisa away presenta stesso modello e identica grafica ma è declinata in fuxia con stesso gioco di fini righe più scure sulla banda.  Il tessuto tecnico con cui sono state confezionate entrambe le maglie si distingue per essere caratterizzato da particolare morbidezza, comfort ed “effetto seconda pelle”. La traspirabilità completa le caratteristiche di questo filato ideale per supportare le performances in gara.   Il nuovo allenatore del QPR Steve McClaren ha così commentato le nuove divise ufficiali: “la nostra prima maglia è davvero una di quelle più iconiche del calcio inglese. E’ fortemente distintiva, tradizionale e riconoscibile. Sono veramente soddisfatto dei nuovi kit per la prossima stagione. Io e tutto il mio staff faremo tutto il possibile perchè le nuove divise siano kit vincenti. Tutti i nostri sforzi si concentreranno su questo obiettivo”.   Fabrizio Taddei Head of Pro Clubs Department di Erreà ha aggiunto: “speriamo veramente che i tifosi del QPR possano apprezzare i nuovi kit, il lavoro che vi sta dietro e i nuovi dettagli delle maglie. Che le indossino con la stessa gioia e passione con cui noi le abbiamo prodotte”